ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-17,00

DOCENTE: dott. FRANCESCO DISANO, Dirigente Settore Gestione Risorse Umane Ente Locale – Esperto in materia – Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

PREMESSA: Il corso ha l’obiettivo di fornire, agli addetti degli Uffici deputati al pagamento degli stipendi, le nozioni fondamentali relative ai meccanismi contabili del cedolino retributivo, mediante l’esame analitico e approfondito della normativa e dei meccanismi che regolano l’iter procedimentale riguardante l’attribuzione e la erogazione degli emolumenti nei confronti dei dipendenti della pubblica amministrazione.

In questo contesto ampio spazio sarà dedicato alla disamina della normativa sempre crescente, nonché alla analisi di casi concreti ed alle relative soluzioni da adottare, senza trascurare l’esame della giurisprudenza, tenendo anche conto dei recenti interventi normativi.

La giornata di studio intende analizzare il variegato e frastagliato universo delle paghe/stipendi pubblici, con particolare focalizzazione dei molti aspetti e delle numerose problematiche che quotidianamente si pongono e assillano gli operatori del settore.

OBIETTIVI: Il modulo è volto ad informare ed a far conoscere nel dettaglio le procedure per una corretta e puntuale gestione delle norme afferenti le retribuzioni dei dipendenti del pubblico impiego, in maniera completa ed aggiornata alla legislazione vigente.

METODO DIDATTICO: Il corso presenta un taglio pratico/teorico ed è concepito con il preciso scopo di fornire ai partecipanti i necessari elementi basilari, finalizzati all’acquisizione di un sufficiente grado di dimestichezza con le nozioni che riguardano le varie casistiche ricorrenti nell’elaborazione del cedolino stipendio con i relativi e conseguenziali adempimenti connessi.

Il seminario, infine, non sarà tenuto in maniera cattedratica ma si svolgerà nella forma di dialogo/confronto tra docente e discenti, con un intervento formativo caratterizzato dall’adozione di una metodologia attiva basata sul coinvolgimento, la valorizzazione e la capitalizzazione dell’esperienza dei partecipanti, accordando massima preferenza/precedenza interattiva alla metodologia “domanda/risposta“ – “Question time“ tra partecipanti e docente.

PROGRAMMA:

  • Analisi e composizione del cedolino paga;
  • Il concetto d’imponibile e la sua rilevanza nei meccanismi contabili;
  • Gli istituti della retribuzione: le voci fisse e continuative e quelle variabili o accessorie e loro rilevanza ai fini pensionistici e del T.F.S./T.F.R.;
  • Le ritenute previdenziali a carico del dipendente, dell’ente ed i soggetti del rapporto contributivo;
  • L’imponibile fiscale e la ritenuta Irpef: incidenza sulle aliquote e modalità di calcolo;
  • detrazioni d’imposta: spettanza e casi particolari;
  • Le addizionali regionali e comunali: le modalità di calcolo;
  • La tredicesima mensilità: calcolo e ricaduta sulle voci retributive, modalità e tempistica di erogazione;
  • L’imponibile TFS e TFR: differenza fra i due istituti;
  • Oneri deducibili e oneri detraibili;
  • Assegno per il nucleo familiare: spettanza e casi particolari;
  • Principio di competenza e principio di cassa;
  • Tassazione separata: casi ricorrenti ed errori da evitare;
  • Breve cenno sulla DMA2;
  • Progressioni orizzontali e verticali;
  • La disciplina della retribuzione di posizione e di risultato delle posizioni organizzative: effetti retributivi e previdenziali;
  • Le trattenute sulle retribuzioni nei casi di assenza: trattamento economico ferie non godute, permessi e malattie, congedi parentali, aspettative, assenze per motivi politici;
  • L’impatto sulle retribuzioni ed ai fini pensionistici e previdenziali dei nuovi incrementi stipendiali del triennio contrattuale 2016/2018) .

CASI PRATICI