Stampa questa pagina

GUIDA OPERATIVA ALLA REDAZIONE DEL PIANO DELLA PERFORMANCE - I PROCESSI DEL SISTEMA DI ACCOUNTABILITY NELLA P.A.

EBIT Corsi di formazione P.A. Nell’ottica del miglioramento continuo dell’organizzazione della Pubblica Amministrazione, ovvero del perseguimento di livelli ottimali di efficacia ed efficienza dell’agire amministrativo, La P.A. è pertanto chiamata ad adottare gli strumenti che consentono di tradurre la mission e la strategia gestionale ed operativa dell’organizzazione in un insieme coerente di risultati di performance, facilitandone la misurabilità e la valutazione.

DOCENTE:

ISCRIZIONE ON LINE

Scegli le date e la sede per procedere all'iscrizione






Codice MEPA: EBIT346

DATE E SEDI


ORARI: 9,30-13,30 e 14,30-17,00

DOCENTE: dott.ssa ADELIA MAZZI, Esperta di processi organizzativi e sistemi contabili delle Pubbliche Amministrazioni – Autrice di pubblicazioni in materia - Docente EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

DESTINATARI: Segretari comunali, Responsabili Servizi finanziari, Addetti Ufficio Ragioneria ed Economato.

OBIETTIVI:

Nell’ottica del miglioramento continuo dell’organizzazione della Pubblica Amministrazione, ovvero del perseguimento di livelli ottimali di efficacia ed efficienza dell’agire amministrativo, La P.A. è pertanto chiamata ad adottare gli strumenti che consentono di tradurre la mission e la strategia gestionale ed operativa dell’organizzazione in un insieme coerente di risultati di performance, facilitandone la misurabilità e la valutazione.

In tale ottica, è intervenuto il D.Lgs. n. 150/2009 e le ss.mm.ii. (per ultimo, il D.Lgs. 25 maggio 2017, n. 74), che impone alle Pubbliche Amministrazioni di valersi di una serie di meccanismi volti a pianificare, programmare, misurare e valutare la propria “performance”, intesa come l’insieme dei risultati delle azioni strategiche e delle attività poste in essere per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali (come da art. 8 del d.P.R. n. 105 del 09/05/2016). Pertanto, il percorso di performance si lega strettamente alla pianificazione ed alla programmazione, all’esecuzione di azioni e di attività, ai risultati delle stesse, alle modalità di rappresentazione di questi e, come tale, si presta ad essere misurato, gestito e valutato.

Il Ciclo di gestione della performance è integrato nel ciclo di pianificazione, di programmazione/gestione/rendicontazione, come disciplinato dal TUEL, con il recepimento dei principi generali sulla pianificazione - programmazione ed i bilanci introdotti dal nuovo ordinamento contabile (D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 e s.m.i.).

Presupposti del sistema di valutazione sono la definizione degli obiettivi e delle fasi del ciclo di gestione della performance, nonché la individuazione, in via preventiva, della metodologia di misurazione della stessa, sia organizzativa e sia individuale.

PROGRAMMA:
I riferimenti normativi, la Funzione Pubblica e le nuove Linee guida.
I sistemi di pianificazione e programmazione con cui definire puntualmente gli obiettivi di breve e lungo periodo.
Fondamenti normativi dell’integrazione tra ciclo di performance e ciclo di bilancio.
La formazione e strutturazione del Piano delle Performance ed il sistema dei controlli.
Collegamento tra gli obiettivi e l'analisi del contesto e delle risorse, Management by objectives e organizzazione per processi.
L'audit dei processi, misurare e valutare le performance, dell’organizzazione nel suo complesso.
Misurazione e valutazione della performance organizzativa (obiettivi annuali, obiettivi specifici triennali).
Performance organizzativa complessiva.
La performance individuale e la gestione delle risorse umane in armonia con le indicazioni contrattuali.
I comportamenti organizzativi, il dizionario delle competenze.
Il processo di misurazione e valutazione.
Monitoraggio in corso di esercizio e attivazione di eventuali interventi correttivi.
La validazione della relazione.
Utilizzo dei sistemi premianti, secondo criteri di valorizzazione del merito.
L'ipotetico risultato negativo del dirigente e le conseguenze sul risultato dei dipendenti con qualifiche non dirigenziali della sua area.
Gli effetti giuridici della valutazione del personale non dirigenziale.
Gli indicatori per misurarne il grado di raggiungimento e i relativi risultati attesi.
La partecipazione dei cittadini, anche in forma associata, al processo di misurazione delle performance organizzative e ruolo dell'OIV.
La trasparenza come obiettivo strategico della P.A., il coordinamento con l’anticorruzione e l’integrazione con il piano della performance.

Trasparenza e anticorruzione alla luce del nuovo D.Lgs. 97/2016.

OFFERTA SPECIALE
1° iscritto: € 350,00
2° iscritto e successivi dello stesso Ente: € 300,00

(promozione non cumulabile con offerta 3x2)

Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93. Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

 

ISCRIZIONE ON LINE

Scegli le date e la sede per procedere all'iscrizione






Corso a catalogo
Corso residenziale

Esperta di processi organizzativi e sistemi contabili delle Pubbliche Amministrazioni – Autrice di pubblicazioni in materia - Docente EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

Altri corsi di ADELIA MAZZI