ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-16,30

DESTINATARI: Servizio Personale – Addetti Rilevazione Presenze/Assenze del Servizio Personale – Dirigenti, funzionari e Responsabili di struttura non aventi qualifica dirigenziale – Ufficio Procedimenti Disciplinari

DOCENTE: dott. MICHELE PETRONE, Esperto nella Gestione giuridica del rapporto di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni – Consulente Enti Pubblici – Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

PREMESSA: Negli ultimi anni vi sono state numerose e significative modifiche legislative in materia di assenze per malattia. Scopo del modulo è illustrare il corretto trattamento giuridico ed economico degli istituti normativi oggetto di siffatte recenti novità normative.

In sede di corso si analizzeranno altresì gli effetti relativi al nuovo trattamento normativo delle assenze per visite mediche, accertamenti diagnostici ed esami specialistici, a seguito delle significative novità emerse a seguito della sentenza del TAR Lazio 17 aprile 2015, n. 5714, con cui è stata abrogata la circolare del Dipartimento della funzione pubblica n. 2/2014, che aveva introdotto specifici criteri interpretativi relativi alle assenze suindicate.

Parimenti verranno analizzate nel dettaglio anche le significative novità -introdotte dal D.Lgs. 25/05/2017, n. 75- in materia di visite fiscali e del subentro dell’Inps a decorrere dal 01/09/2017.

PROGRAMMA: Le novità della legge 6 agosto 2008, n. 133: le assenze per malattia fino a 10 giorni ed oltre i 10 giorni. Malattia continuativa e frazionata: modalità di computo dei giorni festivi e non lavorativi e relativi adempimenti degli operatori addetti alla gestione delle assenze per malattia. La gestione degli attestati medici riportati la dicitura “Dichiara di essere ammalato dal …….”. I nuovi modelli di certificati medici telematici in vigore per le pubbliche amministrazioni: tutte le novità per Amministrazioni, medici certificatori e dipendenti e differenze con i precedenti modelli. Rientro in servizio in caso di guarigione anticipata e concetto di “rettifica”. Significato del termine “annullamento”. I certificati di pronto soccorso. I certificati di ricovero e di dimissioni. Day-hospital e Day-surgery. Le patologie gravi che richiedono terapie salvavita e/o invalidanti: Il concetto di terapia salvavita o ad essa assimilabile: ipotesi esemplificative e casi pratici – I dipendenti interessati e le fattispecie – I soggetti preposti al rilascio dei certificati – I periodi esclusi dal periodo di comporto – Il trattamento giuridico ed economico. Trattamento giuridico ed economico dei periodi di malattia causata dallo stato di gravidanza e puerperio. GLI OBBLIGHI DEGLI ENTI IN CASO DI RICEZIONE DI CERTIFICATI CARTACEI NON AMMESSI E CONSEGUENTI SANZIONI DISCIPLINARI PER DIRIGENTI E DIPENDENTI DEL SERVIZIO PERSONALE INADEMPIENTI. Visite mediche, esami specialistici ed accertamenti diagnostici: le novità della legge n. 125 del 30 ottobre 2013. Le istruzioni del Dipartimento della funzione pubblica n. 2/2014. Gli effetti relativi al nuovo trattamento normativo a seguito delle significative novità emerse a seguito della sentenza del TAR Lazio 17 aprile 2015, n. 5714, con cui è stata abrogata la circolare del Dipartimento della funzione pubblica n. 2/2014. Come si devono comportare gli Enti? Suggerimenti applicativi. FASCE DI REPERIBILITÀ E NUOVO REGIME DELLE VISITE FISCALI DOPO IL D.LGS. 25/05/2017, N. 75 (IN VIGORE DAL 01/09/2017) – LE PRIME INDICAZIONI INPS DEL 09/08/2017: quando si deve chiedere la visita fiscale; quando si può chiedere la visita fiscale; quando non si deve chiedere la visita fiscale – Conseguenze e responsabilità in caso di omessa richiesta ovvero di attivazione non richiesta. Il POLO UNICO PER LE VISITE FISCALI PRESSO L’INPS: le modalità; tempi di effettuazione; le comunicazioni circa l’esito della visita; i vantaggi per l’Ente pubblico. NUOVO ADEMPIMENTO PER GLI ENTI PUBBLICI DI COMUNICAZIONE ALL’INPS IN CASO DI ASSENZA, PREVENTIVAMENTE COMUNICATA, DEL DIPENDENTE DURANTE LE FASCE DI REPERIBILITÀ E CONSEGUENZE DISCIPLINARI IN CASO DI INADEMPIENZA (D.LGS. 75/2017): ipotesi, soggetti interessati, tempi, forme. Conseguenze in caso di irreperibilità ed ipotesi giustificative di assenza alla visita fiscale: analisi dei recenti orientamenti della giurisprudenza; lavoratori assenti al momento del controllo che vengono comunque visitati dal medico prima del suo definitivo allontanamento. Le trattenute stipendiali e le sanzioni disciplinari. Contrasto tra la prognosi del medico curante e quella del medico fiscale: riferimenti normativi e relativo procedimento. Il congedo per cure per gli invalidi: esame della previgente e della nuova disciplina – dipendenti interessati – documentazione necessaria ai fini della fruizione del congedo – trattamento normativo ed economico – problematiche relative alla decurtazione o meno dei primi 10 giorni – problematiche relative alla obbligatorietà o meno della visita fiscale. Il periodo di comporto – trattamento giuridico, economico, pensionistico e previdenziale delle assenze per malattia: retribuzione intera e ridotta; assenze per malattia non retribuite e concessione dell’aspettativa di 18 mesi; rientro anticipato in servizio del dipendente fruitore dell’aspettativa per malattia non retribuita. Cicli di cura ricorrenti per i lavoratori che si sottopongono periodicamente a trattamenti terapeutici. Rassegna della recente giurisprudenza. Il licenziamento del dipendente assente per malattia: ipotesi e procedure.