ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-16,30

DESTINATARI: Ripartizione Personale – Dirigenti e Responsabili Servizi e Uffici – Elevate Professionalità – Dipendenti di tutti i servizi

DOCENTE: dott. MICHELE PETRONE, Esperto nella Gestione giuridica del rapporto di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni – Consulente Enti Pubblici – Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

PROGRAMMA: Il sistema delle indennità nel comparto Università. Le relazioni sindacali previste in tema di moduli indennitari. L’indennità di reperibilità: uffici e servizi dell’ente previsti e ratio dell’istituto. Ipotesi tassative di applicabilità e di non applicabilità dell’istituto della reperibilità o pronta disponibilità. Conseguenze in caso di istituzione della reperibilità laddove essa non sia consentita dall’ordinamento. Durata minima e massima della singola reperibilità e del numero massimo mensile. Differenza tra reperibilità attiva e passiva. Durata massima dell’attività lavorativa prestata in costanza di reperibilità. Rapporto della reperibilità con i giorni festivi. Remunerazione della indennità di reperibilità e della chiamata in reperibilità. Remunerazione della chiamata in reperibilità durante i giorni lavorativi, i giorni non lavorativi, i giorni festivi ed il giorno di riposo settimanale. Gli indirizzi della giurisprudenza alla luce della vigente normativa di matrice legislativa. L’indennità di turnazione: concetto di turno e di rotazione ciclica. Ipotesi esemplificative. Casi in cui non è possibile corrispondere l’indennità di turnazione. Differenze retributive tra turni diurni, notturni o festivi e notturni-festivi. Possibilità di riduzione dell’orario di lavoro settimanale e casi di esclusione. L’indennità di disagio: concetto di disagio. Differenza tra disagio “ordinario” e disagio “particolarmente rilevante”. Ipotesi concrete oggetto della legittimità di valutazione: custode, biblioteche, addetti sportello, assistenza disabili, viaggi trasferte. L’indennità di rischio: differenza tra rischio e disagio. Ipotesi esemplificative. La gestione dei rifiuti speciali. Il rischio da radiazioni. L’indennità per il personale non vedente. Normativa di riferimento, importi e categorie soggettive interessate. L’indennità per gli addetti a servizi che richiedono interventi di urgenza (addetti alle emergenze). L’indennità di maneggio valori: concetto ed ipotesi di corresponsione legittima della indennità di maneggio valori. Casi particolari: indennità di rischio radiologico, indennità per partecipazione ai seggi elettorali, indennità per partecipazione ai test d’ingresso, indennità per partecipazione a cerimonie o eventi. Il lavoro notturno. Definizione e orari minimali. Divieto di lavoro notturno, richiesta di lavoro notturno ed obbligo di prestazione lavorativa durante le ore notturne. Lo straordinario notturno. Le maggiorazioni previste ed i relativi orari. Le novità della Legge di Stabilità 2017 per eventuali compensi aggiuntivi per il personale docente e tecnico amministrativo e ruolo dei Regolamenti dei singoli Atenei. Profili di responsabilità disciplinare ed amministrativo-contabile in caso di illegittima corresponsione dei moduli indennitari in assenza, anche parziale, dei requisiti previsti dal vigente ordinamento (legge e CCNL Università).