ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,30 e 14,30-17,00

DOCENTE: dott. VINCENZO TEDESCO, Università di Pisa – Esperto in gestione e sviluppo delle risorse umane e nelle tematiche dell’anticorruzione, trasparenza e valutazione del personale – Componente tavolo Anac per la definizione del Piano anticorruzione nelle Università – Autore di articoli, note e commenti in materia di lavoro pubblico – Componente del Comitato scientifico lavoroprevidenza.com – OIV in Ente Locale – Docente EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

DESTINATARI: Dirigenti, funzionari, impiegati amministrativi e tecnici di tutte le Pubbliche Amministrazioni

OBIETTIVI: Il corso intende fornire a tutti i pubblici dipendenti un rapido aggiornamento professionale generale, spesso di difficile realizzazione nel corso della normale attività lavorativa, sulle più importanti novità riguardanti la disciplina delle missioni e dei rimborsi spese connessi analizzando le varie modalità operative. Per la particolare strutturazione il corso presenta anche esercitazioni pratiche e question time sugli argomenti trattati. Inoltre saranno trattate le principali pronunce della giurisprudenza di merito e contabile e le posizioni della dottrina in materia non trascurando inoltre la continua evoluzione normativa anche in considerazione della recente riforma del mercato del lavoro e degli impatti di questa tematica con le attività all’estero.

MATERIALE DIDATTICO: normativa, giurisprudenza, slides

PROGRAMMA: Le trasferte ed i rimborsi spese: requisiti minimi per configurare la trasferta, trasferta territorio comunale, fuori comune ed estero. Differenza con il meccanismo di indennità e rimborsi in caso di trasferimento del lavoratore. Il caso particolare delle trasferte in ambito comunale. Fonti normative e contratti collettivi, i regolamenti degli enti. L’esercizio del potere direttivo del datore di lavoro. Differenza con il meccanismo del trasferimento, distacco e comando. Fonti normative e il rapporto con i contratti collettivi e i vari regolamenti degli enti. Missioni occasionali, continuative e saltuarie: contenuto, principi, caratteristiche presupposti e limiti. Legge 836/73, Legge 122/2010, Tuir 917/86, Legge 417/1978. L’applicazione dei principi delle missioni nei comparti pubblici. La gestione dei rimborsi spese: profili operativi. I provvedimenti concernenti la Spending Review e l’impatto sui rimborsi spese. Le auto aziendali e altri casi pratici. Dimensione operativa e riflessi sulla gestione: tipologie di pezze giustificative e loro rilevanza fiscale – modalità di effettuazione dei rimborsi – anticipazioni – la questione del mezzo proprio dopo gli interventi della giurisprudenza contabile. Profili assicurativi ed elementi di responsabilità. Differenza tra personale contrattualizzato e non contrattualizzato – esempi e casi pratici. Spese relative ad alberghi e ristoranti: quadro normativo, disciplina Iva, disciplina sulle imposte sui redditi, trattamento fiscale sulle spese di ospitalità, prestazioni vitto e alloggio offerte ai clienti e fornitori. Le spese nel caso di liberi professionisti, lavoratori autonomi occasionali. La nuova disciplina fiscale relativa alla deducibilità dell’Iva sulle prestazioni di vitto e alloggio prende il via dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 53 E del 5 settembre 2008. Esame delle circolari dell’Agenzia delle entrate Circolari n. 6 del 2009 e 25 del 2010 e Risoluzione 84 del 2009, Decreto MEF 19.11.2008, Circolare 2 E del 28 gennaio 2010 e ss. Le spese di rappresentanza ed omaggi: quadro normativo, requisito dell’inerenza, spese viaggio vitto e alloggio configurabili e non configurabili come spese di rappresentanza. Documentazione delle spese. Omaggi a clienti e fornitori disciplina fiscale. Esame del decreto ministeriale del 19 novembre 2008 con cui è stata data attuazione alla nuova normativa sulle spese di rappresentanza. La Legge Finanziaria 2008, il Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 19 novembre 2008 e la circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 34/E del 13.07.2009. Rimborsi spese ad amministratori, collaboratori, tirocinanti, stagisti, collaboratori coordinati e continuativi: disciplina fiscale in capo ai tirocinanti, collaboratori, amministratori. Rimborsi spese, trattamento fiscale in caso di trasferta. Le spese di viaggio: la questione del mezzo proprio. Risoluzione 56 E del 27 febbraio 2002 dell’Agenzia delle entrate, la risoluzione n. 224/E del 13 agosto 2009. Profili di equità. Gli interventi della magistratura contabile e della dottrina. Soluzioni proposte e norme applicabili. Impatto sulla regolamentazione degli enti, la Deliberazione n. 3/2011/PAR Corte Conti Emilia Romagna e le altre deliberazioni sul tema. La questione dell’indennità chilometrica e l’impatto della legge 122/2010 nelle attività degli enti locali. La delibera n.183/2011 Corte dei Conti Toscana e le altre pronunce di interesse. La questione dei limiti di spesa per le spese di missione su fondi europei e internazionali. La deliberazione n. 392/2011/PAR del 27 ottobre 2011. La posizione della Ragioneria dello Stato. L’impatto della Legge di Stabilità 2013 sulle missioni dei collaboratori anche con riferimento alle missioni estere. La legge di stabilità per l’anno 2014 (legge 27/12/2013, n. 147): implicazioni pratiche. Fringe benefits ai collaboratori e amministratori: quadro normativo; esame dell’articolo 51, comma 4, del Tuir rispetto al principio generale sulla valorizzazione dei fringe benefit. Esame degli strumenti per gestire ed amministrare correttamente le note spese e i fringe benefits in generale, e in particolare le note spese per trasferte imputabili a specifiche commesse di lavoro. Rimborsi spese, convegni nel caso dei liberi professionisti: compensi professionali e rimborsi spese, trattamento fiscale e ai fini Iva, spese anticipate in nome del cliente. L’infortunio in trasferta. Esame della circolare Inail n.52/2013. L’infortunio in albergo, l’infortunio all’estero. Procedure e collegamento con l’attività lavorativa. collegamento con l’attività di lavoro casi di esclusione della indennizzabilità dell’infortunio in albergo occorso all’estero. La denuncia di infortunio: doveri e responsabilità dei soggetti del rapporto assicurativo obblighi del datore di lavoro, obblighi del lavoratore sanzioni. Il modello di denuncia/comunicazione di infortunio da trasmettere all’INAIL in via telematica. Modulistica: recente aggiornamento (Mod 4 bis Prest.), istruzioni per la compilazione. Il contenuto del documento descrizione dell’infortunio, dati retributivi, classificazione delle professioni. L’intervento operato dall’art.18 della legge n.148/2011 a proposito della questione dei voli in classe economica. L’evoluzione normativa con riferimento alle modalità di viaggio nei casi di missione. Casi pratici e proposte operative. La denuncia dell’infortunio in itinere, regole di compilazione (testimoni e veicoli). L’art. 7-quinquies della legge 1° dicembre 2016, n. 225, recante interpretazione autentica dei concetti di trasferta e trasfertismo, particolarmente importanti in alcuni settori ove l’attività viene svolta continuamente fuori sede.