ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,30 e 14,30-17,00

DOCENTE: dott. VINCENZO TEDESCO, Università di Pisa – Esperto in gestione e sviluppo delle risorse umane e nelle tematiche dell’anticorruzione, trasparenza e valutazione del personale – Componente tavolo Anac per la definizione del Piano anticorruzione nelle Università – Autore di articoli, note e commenti in materia di lavoro pubblico – Componente del Comitato scientifico lavoroprevidenza.com – OIV in Ente Locale – Docente EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

DESTINATARI: Dirigenti, funzionari, impiegati amministrativi e tecnici di tutte le Pubbliche Amministrazioni

OBIETTIVI: Il corso intende offrire una panoramica delle modifiche avvenute testo unico sul pubblico impiego per effetto del D.Lgs. 75/2017. Concorsi, stabilizzazioni, progressioni verticali, ruolo dei dirigenti, funzioni, incarichi autonomi etc. Saranno tutti trattati verificando le implicazioni pratiche e gli impatti sul lavoro quotidiano. Verrà dato anche un impatto sulla questione dei rinnovi contrattuali alla luce delle nuove disposizioni normative.

MATERIALE DIDATTICO: normativa, giurisprudenza, slides

PROGRAMMA: Il nuovo rapporto tra legge e contrattazione collettiva nella riforma del D.Lgs. 165/01 (D.Lgs. 75/17) il nuovo sistema delle fonti superamento della legge Brunetta centralità del ruolo dei CCNL sulla disciplina del rapporto di lavoro materie inderogabili dai CCNL ruolo della contrattazione decentrata Il nuovo sistema di relazioni sindacali nel lavoro pubblico dall’accordo del 30/11/2016 alla riforma Madia i quattro nuovi comparti di contrattazione i rapporti tra livelli contrattuali la nuova stagione contrattuale 2016-2018. Dagli organici al fabbisogno triennale del personale rapporti tra fabbisogni programmati e dotazioni organiche vincoli in materia di assunzioni modifiche alla disciplina del lavoro flessibile nella P.A. cause di ricorso al contratto a termine quali co.co.co. nelle P.A.? le nuove norme sugli incarichi individuali. Il nuovo articolo 7 comma 6 e i presupposti per il conferimento degli incarichi. Ruolo dei dirigenti e responsabilità dirigenziale nel disegno della riforma Madia. Le assunzioni obbligatorie: i nuovi art. 39-bis, 39-ter, 39-quater del d.l.vo 165/01; l’istituzione della Consulta nazionale per l’integrazione in ambiente di lavoro delle persone con disabilità; la nomina del Responsabile dei processi di inserimento; il monitoraggio sull’attuazione della l. 68/99. Nuove regole sul procedimento disciplinare e anti-assenteismo i licenziamenti nel lavoro pubblico il correttivo al D.Lgs. 116/2016le novità in tema di fasce di reperibilità e visite di controllo del personale in malattia ruolo dei dirigenti nel procedimento disciplinare l’applicabilità dell’art. 18 dello St. Lav. Le nuove regole sui premi di produttività e retribuzione variabile. Modifiche al D.Lgs. 150/2009 (D.Lgs. 74/17) ridefinizione degli obiettivi di performance: generali – strategici e specifici di Ente ruolo della contrattazione collettiva superamento delle fasce di valutazione ex D.Lgs. 150/2009 giudizi di produttività differenziati e diversi trattamenti economici correlati: ruolo dei dirigenti modalità della valutazione e soggetti competenti: nuove disposizioni in materia di OIV e loro ruolo, dirigenti, cittadini valutatori della performance organizzativa nuove disposizioni sui fondi per la contrattazione integrativa; salario accessorio e sperimentazione dati sulle assenze dell’Ente ed impatto sulla produttività destinazione alla produttività della quota prevalente del trattamento accessorio. Assunzioni, concorsi e progressioni dopo la Legge 232/2016 (stabilità 2017) e riforma 165/01piani triennali di fabbisogno di personale stabilizzazione dei precari: requisitile norme sui concorsi nella legge delega e nella novella al T.U. le linee guida del DFP sulle procedure concorsuali progressioni “economiche” e “di carriera” e norme speciali novità in tema di scorrimento delle graduatorie La mobilità pre-concorso obbligo del previo esperimento della mobilità, conseguenze della sua violazione e regime delle responsabilità rapporto tra mobilità e posizione degli idonei di graduatorie valide. Il lavoro flessibile nella pubblica amministrazione dopo la riforma del mercato del lavoro di cui al c.d. “jobs act” e alla luce del d.l.vo 75/17: il divieto di stipulare contratti di collaborazione che si concretano in prestazioni di lavoro esclusivamente personali, continuative e le cui modalità di esecuzione siano organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro; i contratti di lavoro subordinato a tempo determinato e i contratti di somministrazione di lavoro a tempo determinato. Il superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni: la stabilizzazione nel triennio 2018-2020 di coloro che abbiano maturato almeno tre anni di servizio anche non continuativo negli ultimi otto anni e le procedure concorsuali con riserva di posti. I principi della stabilizzazione, i destinatari, il procedimento. Le progressioni economiche e di carriera: aspetti sostanziali e processuali. Le attività di misurazione e valutazione della performance e gli strumenti di valorizzazione del merito alla luce del d.l.vo 74/17, emanato in attuazione dell’art. 17 della l. 124/15.