ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-17,00

DESTINATARI: Direttori e Responsabili di cimiteri – Presidenti e Componenti dei Consigli di Amministrazione dei Consorzi cimiteriali – Sindaci e Assessori con delega al cimitero – Responsabili, e loro collaboratori, del Settore Ambiente di Regioni ed Enti Locali – Dirigenti e funzionari tecnici delle ARPA – Responsabili, e loro collaboratori, del Servizio igiene ambientale delle Aziende USL.

DOCENTE: avv. GAETANO ALBORINO, Esperto in legislazione ambientale – Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

OBIETTIVI: Il corso illustra la nuova disciplina dei rifiuti cimiteriali, come recentemente modificata dai correttivi del Testo Unico Ambientale. Per iniziare: la classificazione dei rifiuti e la sua nuova disciplina introdotta recentemente dalla Legge 3 agosto 2017, n.. 123. Le aziende e gli enti (pubblici e privati) devono subito adeguare le proprie procedure gestionali in conformità della nuova e complessa normativa.

Quali sono i nuovi adempimenti per i gestori dei rifiuti cimiteriali? Quali sono i soggetti interessati? Quali sono le responsabilità? Quali le sanzioni? Poi, la Legge n. 125/2015 ha apportato tante modifiche, tutte rilevanti ai fini della gestione dei rifiuti cimiteriali: da quella concernente la nozione di produttore di rifiuti, a quella di raccolta, fino a quella di deposito temporaneo. Per tutti i soggetti – pubblici e privati – che gestiscono i rifiuti cimiteriali: Quali in concreto le novità? Quali sono gli obblighi? Quali, ancora, le sanzioni?

Alla luce dei recenti orientamenti della giurisprudenza della Corte di Cassazione e delle ultime novità normative, la giornata di studi affronta un’analisi completa delle più controverse problematiche, con un taglio pratico-operativo.

L’obiettivo del corso è aggiornare i Direttori e i Responsabili dei cimiteri, i dipendenti incardinati nell’Ufficio Cimitero, i tecnici sanitari e ambientali, nella corretta gestione dei rifiuti, affinché siano chiaramente conosciute le condotte che possono configurare reati.

MATERIALE DIDATTICO: Normativa, giurisprudenza, schede, modulistica

PROGRAMMA: La disciplina generale in materia di rifiuti nel nuovo Codice dell’Ambiente. I principi generali e l’ambito di applicazione della disciplina. La nozione e la classificazione dei rifiuti. Il deposito temporaneo: gli aspetti leciti e i rischi di illegalità connessi. L’abbandono e il deposito incontrollato dei rifiuti. Lo smaltimento illecito di rifiuti. L’ordinanza sindacale per la rimozione dei rifiuti nell’evoluzione giurisprudenziale: i presupposti normativi e l’individuazione dell’organo competente alla sua emissione

Il trasporto dei rifiuti: l’attività più importante della gestione dei rifiuti – Formulari di identificazione dei rifiuti.

La disciplina dei rifiuti cimiteriali. Il quadro normativo di riferimento. La normativa regolamentare comunale. La definizione, le tipologie e la classificazione dei rifiuti cimiteriali. I soggetti pubblici e privati ai quali è demandata la gestione dei rifiuti cimiteriali. Il produttore e il detentore dei rifiuti cimiteriali. I rifiuti da esumazione ed estumulazione. I rifiuti provenienti da altre attività cimiteriali. I rifiuti derivanti dalle attività di cremazione. Le responsabilità penali connesse alla gestione dei rifiuti cimiteriali. La gestione dei rifiuti cimiteriali: la raccolta; il deposito temporaneo; il deposito preliminare; il trasporto, il recupero e lo smaltimento. Obblighi, divieti e sanzioni. La corretta gestione delle terre da scavo alla luce del D.P.R. 13/06/2017, n. 120. Gli adempimenti documentali e informatici nella gestione dei rifiuti cimiteriali. La disciplina SISTRI alla luce del nuovo Regolamento introdotto dal D.M. n. 78/2016. I formulari d’identificazione dei rifiuti. I registri di carico e scarico. Il M.U.D. I reati per l’illecita gestione dei rifiuti cimiteriali alla luce delle ultime riforme del Testo Unico Ambientale.