ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,30 e 14,30-17,00

DOCENTE: dott. VINCENZO TEDESCO, Università di Pisa – Esperto in gestione e sviluppo delle risorse umane e nelle tematiche dell’anticorruzione, trasparenza e valutazione del personale – Componente tavolo Anac per la definizione del Piano anticorruzione nelle Università – Autore di articoli, note e commenti in materia di lavoro pubblico – Componente del Comitato scientifico lavoroprevidenza.com – OIV in Ente Locale – Docente EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

DESTINATARI: Dirigenti, funzionari, impiegati amministrativi e tecnici di tutte le Pubbliche Amministrazioni

OBIETTIVI: Il corso intende offrire una panoramica delle modifiche avvenute nel dlgs 150/2009 con riferimento agli ambiti della performance e alle questioni della pianifica strategica strettamente connesse operate dal dlgs 74/2017 che poi hanno riflessi sulle modifiche a testo unico del pubblico impiego intervenute con il dlgs 75/2017. Verrà dato anche un impatto sulla questione dei rinnovi contrattuali e di come la disciplina della valutazione impatti sugli stessi.

MATERIALE DIDATTICO: normativa, giurisprudenza, slides

PROGRAMMA: L’ampiezza della performance: controllo dell’input e dell’output, controllo della qualità e trasparenza, integrità e anticorruzione controllo qualità e costi. Gli obiettivi generali e gli obiettivi operativi. Le questioni dell’organizzazione. La dimensione della performance: intero ente, strutture e funzioni, missioni dirigenti e gruppi di dipendenti. Performance organizzativa e performance individuale. La revisione dei processi organizzativi per una migliore gestione della spesa. Le dimensioni della performance nel D.Lgs. 74/2017: la rinnovata attenzione alla performance organizzativa o di gruppo e il giudizio degli utenti/cittadini. La questione degli stakeholder esterni e l’ambito di misurazione previsto. Collegamento del piano delle performance con il ciclo di programmazione economico-finanziaria e di bilancio. Il controllo di gestione per la spending review. L’incremento delle funzioni e la questione dell’iscrizione all’albo nazionale. Problemi applicativi e soluzioni pratiche. Gli strumenti (analisi del valore, programmi riduzione costi). OIV: composizione, competenze, responsabilità nelle modifiche al D.Lgs. 150/2009. La trasparenza e la pubblicità dei dati dei processi di valutazione alla luce del regolamento sugli obblighi di pubblicità e diffusione di informazioni da parte delle P.A. Il ciclo della performance e le sue criticità. Il collegamento tra performance individuali e performance organizzativa. Valutazione dei comportamenti organizzativi e bilancio delle competenze. Strumenti e metodi per la gestione del personale posizione e JOB description ruolo e JOB PROFILE sistemi di sviluppo e di ricompense. Analisi e superamento delle questioni sindacali sulla questione del 50%. Impatti su futuri contratti nazionali di categoria. La valutazione delle risorse umane. La valutazione della posizione. L’analisi e la verifica. I metodi per la valutazione delle prestazioni e del potenziale. Coordinamento e integrazione fra gli ambiti relativi alla performance, alla trasparenza, all’anticorruzione ed alla spending review. La questione dei premi e la questione della differenziazione degli stessi in relazioni alle varie posizioni. L’aggancio della carriera e della retribuzione alla valutazione delle performance nella riforma Madia. Prime soluzioni operative e interventi della giurisprudenza. La definizione di un sistema funzionale per la valutazione delle performance. Il collegamento tra performance ed obblighi di trasparenza e prevenzione della corruzione. La verifica della performance in relazione all’esercizio del potere disciplinare e al rispetto del codice di comportamento. I soggetti del processo valutativo. La relazione sulla performance e la valutazione sullo stato di attuazione degli obiettivi. Il nuovo Regolamento di disciplina delle funzioni del Dipartimento della funzione pubblica in materia di misurazione e valutazione della performance delle pubbliche amministrazioni (d.P.R. 09/05/2016, n. 105).