ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-17,00

DOCENTE: dott. FELICE MARRA, Responsabile scientifico area Sanità di EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la Pubblica Amministrazione – Docente in Management sanitario – Già Direttore delle Politiche del Personale ASL n. 3 di Pistoia – Dirigente Azienda USL Settore Trasparenza – Autore di libri e pubblicazioni e collaboratore delle riviste Ragiusan, Nurse24, Diritto.it, Sanità Pubblica e Privata, Agenzia Sanitaria Italiana.

DESTINATARI: Dirigenti del servizio risorse umane e collaboratori. Direttori sanitari, medici, veterinaria, tecnici e amministrativi con incarico di direzione di struttura complessa. Dirigenti del servizio infermieristico. Coordinatori delle professioni sanitarie.

OBIETTIVI: Fornire gli elementi per una gestione manageriale delle risorse umane nelle aziende sanitarie. Nell’ambito della trattazione verranno forniti tutti gli elementi giuridici che investono la gestione delle risorse umane, le politiche del personale e le relazioni sindacali, le dinamiche relazionali e motivazionali, i riflessi organizzativi ed economici con un ampio approfondimento sulla costituzione, monitoraggio e gestione dei fondi contrattuali del personale.

MATERIALE DIDATTICO: normativa, schede, slides

PROGRAMMA: La pianificazione delle risorse umane ed il reclutamento: L’analisi del turn over; L’analisi del fabbisogno di risorse umane e gli interventi di recupero del trend di produttività del personale. I vincoli legislativi e finanziari; I vincoli di bilancio e dei fondi contrattuali; Il documento di pianificazione per l’acquisizione delle risorse umane; Le modalità di reclutamento; L’analisi di contemperamento tra richiesta di mobilità e selezione pubblica. L’ingresso in azienda: Il contratto individuale di lavoro; Il tutor di inserimento; Le azioni e le misure di inserimento della nuova risorsa. Le regole giuridiche essenziali che governano il rapporto giuridico di lavoro: L’assetto giuridico delle norme dei contratti collettivi nazionali di lavoro che governano il rapporto di lavoro delle risorse umane (area comparto, area dirigenza medico-veterinaria e area dirigenza SPTA. L’assetto economico fondamentale che governa il rapporto di lavoro: L’assetto economico delle norme del contratto collettivo nazionale di lavoro che governano il rapporto di lavoro delle risorse umane (area comparto, area dirigenza medico-veterinaria e area dirigenza SPTA). I fondi contrattuali del personale: costituzione, monitoraggio e gestione. Le dinamiche di contrattazione collettiva integrativa aziendale sui fondi contrattuali. Le dinamiche dei fondi contrattuali sulla variabilità della dotazione organica. La normativa recente sui fondi contrattuali. La descrizione delle posizioni lavorative: L’analisi di job description; Le credenziali professionali e le abilitazioni; Le misure di interscambiabilità e rotazione professionale; I criteri e le tipologie di flessibilità operativa per affrontare le emergenze. La pianificazione degli obiettivi e la condivisione dei risultati: La costruzione dell’obiettivo: i criteri e i fattori di perfomance; Il monitoraggio dello stato di raggiungimento dell’obiettivo; La calibration tra i diversi obiettivi delle diverse unità operative; La valorizzazione dei risultati raggiungi, come valore di utilità del lavoro nelle aziende sanitarie; La correlazione con l’incentivazione di risultato e l’incentivazione per produttività collettiva; Criteri e modalità selettive di erogazione dell’incentivazione in relazione ai risultati conseguiti. La fase di espletamento del compito: Il tempo lavoro e l’analisi delle priorità; Il superamento del fenomeno di job property e la valorizzazione del compito lavorativo; Le tecniche di sostegno sull’andamento dei compiti affidati; Le tecniche di collaborazione nell’espletamento dei compiti integrati a carattere multi professionale. Il sistema di valutazione integrato professionale e prestazionale: Analisi delle criticità esistenti nelle aziende sanitarie; L’assetto contrattuale della valutazione; Gli strumenti per il miglioramento del sistema di valutazione; Le tecniche di analisi valutative e il colloquio; La gestione dei risultati prestazionali ed i rapporti con l’organismo indipendente di valutazione; La gestione dei risultati professionali ed i rapporti con i collegi tecnici. La creazione della leadership individuale e collettiva: Le regole di funzionamento del gruppo ed i ruoli; Le tecniche di sviluppo dell’aiuto reciproco in situazioni critiche; Gli stili di leadership; La motivazione ed il coinvolgimento delle risorse umane. Lo sviluppo delle capacità decisionali e l’assunzione di responsabilità del proprio operato: I percorsi e le tecniche di graduale autonomia delle risorse umane; Lo sviluppo delle capacità decisionali; La funzione direttiva partecipata; La delega di funzioni e l’empowerment; I protocolli operativi di squadra funzionale. I percorsi di sviluppo delle risorse umane (vincoli, limiti e attuali opportunità): La formazione e l’aggiornamento professionale; I progetti di innovazione organizzativa; L’analisi del potenziale professionale; Gli attuali percorsi di carriera in sanità (vincoli, limiti e opportunità). Il sistema delle credenziali professionali e le abilitazioni professionali. Il linguaggio, la comunicazione, le relazioni: La comunicazione verbale e non verbale; La circolazione delle informazioni; Le modalità di gestione delle riunioni operative; La costruzione del linguaggio condiviso e la semplificazione; Le tecniche di negoziazione; La gestione delle situazioni conflittuali; La risorsa umana nella visione integrata sotto l’aspetto fisico, psicologico e strategico. Le nuove frontiere delle risorse umane nelle aziende sanitarie: quale approccio per il miglioramento? Professioni e professionalità in sanità: nuovi adattamenti per nuovi bisogni; Nuove relazioni con i saperi (bisogno di interdisciplinarietà); Nuove relazioni tra i diversi soggetti professionali (bisogni di multi professionalità); Nuovi sistemi nel sistema complesso delle interazioni fra professionista-organizzazione – cliente/utente; La necessità di un nuovo ordinamento professionale delle carriere del personale del comparto; I percorsi di miglioramento sull’utilizzo dell’istituto delle posizioni organizzative e delle funzioni di coordinamento; Il metodo della carriera parallela professionale e gestionale della dirigenza; La costruzione delle identità professionali in risposta ai bisogni emergenti; La valorizzazione del principio di utilità e di missione per le risorse umane che lavorano nella sanità. Strumenti per accompagnare il cambiamento.

PROVA DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO: prevista.