TECNICHE DI COMUNICAZIONE E GESTIONE DEI CONFLITTI NEGLI ENTI PUBBLICI: STRUMENTI STRATEGICI PER DIRIGENTI, POSIZIONI ORGANIZZATIVE, ELEVATE PROFESSIONALITÀ E COORDINATORI

DATA: 7 giugno 2016

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-17,00

CITTÀ: PADOVA

HOTEL: Centro Conferenze “Alla Stanga” (Piazza Zanellato, 21)

DOCENTEdott. MIRCO TURCO, Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni; Esperto in Bilancio delle Competenze ed in Profilo Orientativo Individuale; Trainer; Formatore formatori; Docente EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

DESTINATARIServizio Risorse Umane -Dirigenti, Posizioni Organizzative, Elevate professionalità e Coordinatori di tutte le Unità Operative
 
OBIETTIVI: una delle esigenze più impellenti nelle moderne realtà lavorative pubbliche è quella relativa ai conflitti e alla gestione e risoluzione degli stessi. Sovente, il nodo principale è quello della cultura organizzativa o della insana abitudine alla repressione o rimozione del conflitto. Il conflitto diviene dunque un tabù che però opera ed agisce ugualmente con conseguenze disastrose per l’organizzazione e per gli stessi lavoratori. La conoscenza diventa il primo passo fondamentale per la prevenzione.
 
METODOLOGIAlezioni frontali, discussioni di gruppo, giochi di ruolo, simulazioni, filmati.
 
MATERIALE DIDATTICO: dispense riassuntive, schemi, questionari, schede stimolo.
 
PROGRAMMA: 1. Elementi generali della comunicazione: Le teorie semplici della comunicazione; Le teorie complesse della comunicazione; La comunicazione e gli elementi universali; Linguaggio e comunicazione; I diversi tipi di comunicazione. 2. La comunicazione non verbale: La conoscenza della CNV come tappa essenziale; La programmazione neuro linguistica; Approccio scientifico di riferimento; PNL e gestione della comunicazione. 3. Elementi di comunicazione simbolica: Conflitto e simbolismo; Gestire bene i simboli; Distonie dell’essere e dell’avere. 4. Il conflitto nella P.A.: Che cos’è il conflitto: Il conflitto come tabù; Come agisce il conflitto nelle organizzazioni lavorative; Conflitti personali e conflitti professionali; La gestione del conflitto; Le fasi di gestione di un conflitto; Comunicazione e negoziazione. 5. Interventi per ridurre i conflitti nelle organizzazioni pubbliche: Dalla conoscenza alla formazione; Palesare il conflitto come strumento di prevenzione; Le stanze del conflitto. 6. Il conflict manager.

Note Operative 

Quote iscrizione 

Iscrizione FAX 

Iscrizione ONLINE