ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-17,00

DOCENTE: dott. FELICE MARRA, Responsabile scientifico area Sanità di EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la Pubblica Amministrazione – Docente in Management sanitario – Già Direttore delle Politiche del Personale ASL n. 3 di Pistoia – Dirigente Azienda USL Settore Trasparenza – Autore di libri e pubblicazioni e collaboratore delle riviste Ragiusan, Nurse24, Diritto.it, Sanità Pubblica e Privata, Agenzia Sanitaria Italiana.

DESTINATARI: Dirigenti sanitari, medici, veterinari, tecnici, amministrativi, professionali, con incarico di responsabilità di struttura complessa e semplice. Dirigenti con incarico professionale per la preparazione ai percorsi di sviluppo per un incarico di struttura.

OBIETTIVI: Fornire gli elementi giuridici, organizzativi e manageriali per la direzione di strutture nel comparto Sanità. Una completa trattazione delle norme che governano la funzione di direzione, la gestione delle risorse umane e le relative responsabilità., alla luce della recente normativa, delle ultime sentenze della Corte Costituzionale in materia di incarichi dirigenziali ed ai criteri di inconferibilità degli incarichi dirigenziali secondo l’ANAC.

MATERIALE DIDATTICO: normativa, schede, slides

PROGRAMMA: Natura e caratteristiche della dirigenza delle aziende sanitarie: Normativa nazionale e assetto contrattuale di lavoro; I nuovi poteri dei dirigenti alla luce della recente normativa; I criteri e le modalità di articolazione delle posizioni dirigenziali; Le modalità selettive; I criteri di affidamento degli incarichi dirigenziali; Le modalità di conferimento dell’incarico; Il contratto individuale integrativo di lavoro correlato all’incarico dirigenziale e la definizione degli obiettivi; Le tutele e le garanzie previste dalla legge e dalle norme contrattuali sull’incarico dirigenziale. La funzione manageriale di direzione della struttura: La pianificazione del fabbisogno delle risorse umane, tecniche e finanziarie; Le modifiche organizzative; L’assetto delle relazioni sindacali; Elementi di contabilità generale e controllo dei costi; Il sistema informativo e la circolazione delle comunicazioni; La semplificazione del linguaggio scritto, la sburocratizzazione ed il lavoro per obiettivi di risultato; Le responsabilità del dirigente di struttura in materia di garanzia e la sicurezza negli ambienti di lavoro; La legalità, la trasparenza nelle azioni e le misure in materia di prevenzione della corruzione; La creazione del valore di utilità delle risorse umane gestite; Gli stili di leadership; La gestione della valutazione prestazionale e professionale; Le abilitazione ed il sistema delle credenziali professionali; La costruzione della squadra funzionale; La gestione dei conflitti e le tecniche di negoziazione; La motivazione e il coinvolgimento dei collaboratori al fine di accrescere la perfomance. La normativa contrattuale di lavoro della dirigenza: La struttura della retribuzione tabellare; La struttura della retribuzione di posizione (minima contrattuale e variabile aziendale); L’indennità di struttura complessa e di natura dipartimentale; L’incentivazione di risultato; I fondi contrattuali della dirigenza; Le garanzie correlate all’incarico in caso di riorganizzazione strutturale; La flessibilità funzionale correlata al raggiungimento degli obiettivi; La gestione dei riposi giornalieri e settimanali della dirigenza; I piani per assicurare le emergenze e la pronta disponibilità; I casi in cui è consentito il lavoro straordinario; Il lavoro notturno; La gestione della mobilità interna ed esterna aziendale; La disciplina della sostituzione dei dirigenti titolari di incarico; I piani per assicurare i contingenti essenziali in caso di sciopero o assemblea; La disciplina della libera professione; Le responsabilità della dirigenza.

PROVA DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO: prevista.