ISCRIZIONE ONLINE

SELEZIONARE SEDE E DATA DEL CORSO

PROSEGUI

ISCRIZIONE FAX

Scarica la scheda di iscrizione ai Corsi Ebit   da inviare via FAX allo 0832/1831467

QUOTE ISCRIZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

NOTE OPERATIVE

NOTE OPERATIVE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE VALIDE PER TUTTI I CORSI EBIT

TITOLI RILASCIATI: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Se espressamente previsto nel singolo corso, al dipendente che supererà positivamente (test facoltativo) la prova di verifica finale dell’apprendimento verrà altresì rilasciato un attestato di profitto, che sarà certificato da EBIT al termine del corso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

corsi di 1 giorno: €400,00 + Iva
corsi di 2 giorni:  €800,00 + Iva

(Iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge n. 537/93). Le spese bancarie sono a carico dell’Ente partecipante. La quota include il materiale didattico in formato elettronico ed il coffee break.

OFFERTA: ogni 2 iscritti allo stesso corso il terzo è GRATIS!

NOTE OPERATIVE: E’ possibile iscriversi fino a 5 giorni lavorativi prima dell'inizio del corso. In caso di iscrizione sarà fatturata l'intera quota di partecipazione qualora non pervenga disdetta scritta entro il suindicato termine. E’ comunque consentito sostituire i partecipanti in ogni momento. Una settimana prima del seminario sarà data conferma o disdetta dello stesso.

MODALITÀ DI PAGAMENTO:

Bonifico bancario intestato a EBIT s.r.l., c/c n. 000003442537, Fineco Banca SpA, Salita San Nicola da Tolentino n. 1/b – 00187 Roma ABI 03015 CAB 03200 CIN U IBAN IT 03 U 03015 03200 000003442537

(nella causale indicare sempre il numero della fattura; se il pagamento viene effettuato prima del corso indicare nome Ente e nominativi dei partecipanti)

ABBONAMENTI: per vedere le offerte clicca qui

Questo Corso è presente nel nostro archivio perché già svolto o non sono disponibili ulteriori date.

Per ulteriori informazioni direzione@infoebit.it

ORARI: 9,30-13,00 e 14,00-16,30

DESTINATARI: Servizio Personale – Addetti Rilevazione Presenze/Assenze – Dirigenti, funzionari e Responsabili di struttura non aventi qualifica dirigenziale – Ufficio Procedimenti Disciplinari

DOCENTE: dott. MICHELE PETRONE, Esperto nella Gestione giuridica del rapporto di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni – Consulente Enti Pubblici – Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

PREMESSA: Il modulo si prefigge di analizzare tutte le novità introdotte dal decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80, che ha apportato significative modifiche al D.Lgs. 151/2001 (T.U. maternità e paternità) e che sono operative per tutte le Pubbliche Amministrazioni.

Il corso presenta un taglio spiccatamente operativo, per cui si forniranno risposte concrete ai partecipanti sulla scorta di numerosi esempi pratici e raffronti comparativi con la previgente legislazione.

PROGRAMMA: PREMIO DI 800 EURO PER LA NASCITA O L’ADOZIONE DI MINORE NELL’ANNO 2017 (IN VIGORE DAL 4 MAGGIO 2017): Normativa di riferimento e circolari esplicative. Nascite/adozioni intercorse tra il 1° gennaio 2017 ed il 3 maggio 2017. Nascite/adozioni intercorse tra il 4 maggio 2017 ed il 31 dicembre 2017. Requisiti. Quando si matura il premio. Determinazione del mese di gravidanza. Affidamento preadottivi nazionali ed internazionali. Importo del premio in caso di parti plurimi e adozioni plurime. Limiti di reddito ? Spetta anche alle lavoratrici ? Come presentare la domanda, a chi e quando. Documenti richiesti. INTERRUZIONE SPONTANEA O TERAPEUTICA DELLA GRAVIDANZA: gli indirizzi del Ministero del Lavoro. trattamento giuridico ed economico dei periodi di malattia causata dallo stato di gravidanza e puerperio. Interdizioni disposte dal servizio ispettivo periferico del Ministero del lavoro e dalle ASL. ESAMI PRENATALI, accertamenti diagnostici e visite specialistiche nel periodo della gestazione. CONGEDI DI MATERNITÀ: Il superamento del tetto massimo dei 5 mesi. Rinvio e sospensione del congedo di maternità: il ricovero del neonato. Durata, requisiti, documentazione. Ipotesi di eventuale ripensamento e rientro in servizio. Ipotesi di malattia e/o di altre assenze dal servizio durante il periodo di sospensione del congedo di maternità. Prolungamento del trattamento economico del congedo di maternità. Adozioni e affidamenti. Interdizioni anticipate e prorogate. Lavori faticosi, pericolosi e insalubri. Le malattie determinate da gravidanza e puerperio. L’interruzione, spontanea o terapeutica della gravidanza. Aborto e parto. Morte del neonato alla nascita. CONGEDI DI PATERNITÀ: Nuova ipotesi di congedo di paternità. CONGEDI PARENTALI: Estensione dei periodi di fruibilità del congedo parentale. Raffronto comparativo tra la previgente e l’attuale disciplina legislativa. Il limite reddituale per l’anno 2017 valevole ai fini dell’indennizzabilità al 30% dei periodi di congedo facoltativo. Nuovi periodi di retribuibilità del congedo parentale al 30% e nuovi periodi di non retribuibilità del congedo parentale. Il congedo parentale ad ore. Metodi di calcolo. Il problema dei turnisti. Alternanza tra congedi parentali giornalieri e congedi parentali orari. Incumulabilità dei congedi parentali ad ore con altri permessi e riposi. Nuovi periodi di preavviso del congedo parentale sia giornalieri che orari. Estensione del periodo di prolungamento del congedo parentale destinato ai genitori di figli portatori di handicap in situazione di gravità. Nuovi metodi di calcolo. Adozioni e affidamenti. LE DIMISSIONI: la facoltà del preavviso. LAVORO NOTTURNO: nuove casistiche e relativo sistema sanzionatorio. Modifiche al D.Lgs. 66/2003. Il problema dei turnisti. I RIPOSI GIORNALIERI: possibilità di cumulo dei permessi e loro distribuzione – il raddoppio nei parti plurimi; i riposi orari nella settimana “corta”. Novità: il riconoscimento dei riposi giornalieri al padre lavoratore in caso di madre casalinga. Concetto di “casalinga”. La posizione del Ministero del Lavoro, dell’Inps ed analisi dei primi indirizzi giurisprudenziali. CONGEDO PER LA MALATTIA DEL FIGLIO: Durata; Modalità di fruizione; Documentazione; Periodi di fruizione entro e dopo il terzo anno; Divieto di visita fiscale; Malattia di più figli; interruzione ferie genitori. LE NOVITÀ RIGUARDANTI IL PART-TIME PER I DIPENDENTI GENITORI: Potestà o meno di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a parziale. Alternanza del part-time rispetto al congedo parentale. Tempi e percentuali massime. Differenze con il part-time chieso per i figli infratredicenni. IL NUOVO CONGEDO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE: soggetti, durata, preavviso, aspetti normativi e retributivi. Fruizione anche oraria. Le novità introdotte dalla legge 7 agosto 2015, n. 124 in tema di trasferimento ad altro ente pubblico. L’istituzione, nelle aziende sanitarie e ospedaliere, di un percorso di protezione denominato «Percorso di tutela delle vittime di violenza», introdotto dalla legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di Stabilità 2016). Le novità della Legge di Stabilità 2017 al fine di sostenere le attività di assistenza e sostegno alle donne vittime di violenza di genere. Il trattamento giuridico ed economico dei singoli istituti: retribuzione, anzianità di servizio, ferie, tredicesima mensilità, copertura pensionistica e previdenziale. L’assegnazione temporanea dei lavoratori dipendenti con figli fino a 3 anni di età ad altre Amministrazioni pubbliche: le novità della legge 7 agosto 2015, n. 124. Gli oneri per le/i lavoratrici/lavoratori e per i datori di lavoro. Tutte le novità in materia di decertificazione previste dalla legge 183/2011 e loro applicabilità ai congedi dei genitori.